Martedí 20 Agosto 2019
 
 

GAMBLING

Gioco d'Azzardo Patologico

URIToN - TF - DSS
dronetplus.eu

Dettagli evento



Catania, giornata di gioco d'azzardo patologico e neuroscienze

Catania, giornata di gioco d'azzardo patologico e neuroscienze
19-04-2016
Il gioco d’azzardo, anche nel nostro Paese, ha assunto dimensioni rilevanti, seppure non ancora ben definite, e una forte spinta commerciale facilmente percepibile dalle innumerevoli pubblicità che sempre più sono presenti sui media. Il gioco d’azzardo porta con sé un rischio che, in particolare gruppi di persone ad alta vulnerabilità, può sfociare in una vera e propria dipendenza comportamentale (Gioco d’Azzardo Patologico - GAP).
{more} Giovedì 14 aprile si è tenuto, presso il Policlinico “G. Rodolico” di Catania, il convegno “Gioco d’Azzardo Patologico-GAP dalla Neurobiologia Sperimentale alla Clinica”. L’iniziativa, organizzata dall’Istituto di Neuroscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche e promossa nell’ambito del progetto NeuroGAP, finanziato dal Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si è rivelata un’importante occasione di formazione e informazione rivolta ai professionisti operanti in ambito socio-sanitario per approfondire il problema del gioco d'azzardo patologico ed, in particolare, i processi neurobiologici che vi stanno alla base.
Oltre alle letture magistrali tenute da Giovanni Serpelloni e da Eugenio Aguglia, rispettivamente su “GAP: dalle evidenze scientifiche alle strategie di intervento” e “GAP e comorbilità psichiatrica”, di rilievo gli interventi relativi all’ambito delle neuroscienze proposti da Walter Adriani, Gabriele Zanardi e Matteo Temporin. A chiusura delle due giornate di studio le presentazioni di Roberto Ciccocioppo “Approcci farmacologici al trattamento del gioco d’azzardo patologico” e di Roberto Mollica “GAP e nuove tecnologie”.
Questo incontro si inserisce nell’ambito di un tour formativo itinerante, un percorso formativo di alto livello attraverso il quale i ricercatori coinvolti nel progetto NeuroGAP mirano alla creazione di una rete nazionale e istituzionale di ricerca sul gioco d’azzardo patologico e all’attivazione e alla promozione di studi sul gioco d’azzardo nell’ambito delle neuroscienze, delle scienze del comportamento e sociali.

A seguire, è possibile visualizzare e scaricare le presentazioni dei relatori:

Giovanni Biggio, "Introduzione"

Giovanni Serpelloni, "GAP: dalle evidenze scientifiche alle strategie di intervento". Parte 1
Giovanni Serpelloni, "GAP: dalle evidenze scientifiche alle strategie di intervento". Parte 2

Walter Adriani, "Modelli integrativi preclinici in psicobiologia: impulsività e propensione all’azzardo". Parte 1
Walter Adriani, "Modelli integrativi preclinici in psicobiologia: impulsività e propensione all’azzardo". Parte 2

Gabriele Zanardi, "Alterazioni cognitive e comportamentali nel GAP: un modello neuropsicobiologico integrato".

Eugenio Aguglia, "GAP e comorbilità psichiatrica".

Matteo Temporin, "Modelli neuro-computazionali per la prevenzione dei comportamenti problematici e patologici dei giocatori d’azzardo".

Roberto Mollica, "GAP e nuove tecnologie". Parte 1
Roberto Mollica, "GAP e nuove tecnologie". Parte 2


La platea

I relatori

Gabriele Zanardi

Matteo Temporin

Giovanni Serpelloni